venerdì 16 settembre 2016

Impara il Coreano con Colorful! Lezione 5

Per leggere i post sulle lezioni precedenti: #1 - #2 - #3 - #4

Salve a tutti ragazzi! I questa nuova lezione di coreano inizieremo a porre le basi per imparare qualche parola e dei saluti. Si sa che questa è la cosa basilare per iniziare a parlare una lingua: salutare, chiedere come va e come ci si chiama. :) Nella lezione precedente vi ho spiegato i vari livelli di onorificenza, quindi spero che avrete capito il sistema per rivolgervi alle persone a seconda della vostra intimità con loro e che magari potete provare a fare pratica con questi facili saluti che sono sicura avrete sentito milioni di volte nei drama oppure nelle canzoni K-POP.


Iniziamo proprio dalla base. Come possiamo salutare qualcuno? In coreano c'è un modo di salutare quando ci si vede per la prima volta e quando ci si saluta per congedarsi. Vediamo il primo.

Salutare qualcuno quando ci si vede:
안녕하세요 (annyeonghaseyo) è il modo più generale per dire "Ciao, come stai?". Come potete vedere la desinenza è "요" e ci marca la parola come informale alto, quindi quello che si usa più frequentemente tra coetanei o persone che non sono troppo anziane. Quindi se andiamo su un social network e vogliamo salutare una persona coreana, possiamo usare semplicemente questa formula.

Se invece siamo in un ambiente più formale, tipo il posto di lavoro, una scuola dove potremmo essere a studiare coreano o un altro luogo dove incontriamo persone molto più grandi di noi, è opportuno usare la forma di cortesia 안녕하십니까? (annyeonghasibnikka) che è seguito sempre da un punto interrogativo visto che la desinenza -입니까 viene tradotta come verbo essere, quindi in sostanza questa forma vuol dire "Com'è?" "Come va?".

Quando saremo riusciti a diventare amici stretti di qualcuno, potremmo finalmente usare il modo senza cortesia per salutare i nostri conoscenti o i nostri familiari. 안녕 (annyeong) è infatti la forma bassa e la possiamo usare con i nostri parenti più vicini o i nostri amici più intimi. Salutare un uomo o donna anziani con questa forma sarebbe un grave errore a meno che non siano i nostri nonni!

Salutare qualcuno quando ci si congeda:
In Corea, quando ci si saluta tra amici o altri, si usano due diverse forme di congedo. Esse indicano il saluto da parte di chi è nel luogo dove siamo andati e da parte di chi invece sta andando via.

안녕히 가세요 (annyeonghi gaseyo)  è usato quando siamo noi quelli a salutare. Questa espressione vuol dire letteralmente "vai in pace" (가 = ga/ka, vuol dire vai al presente). Spesso nei drama per dire a qualcuno di andare via infatti si usa "가세요" (gaseyo) e basta.

안녕히 계세요 (annyeonghi gyeseyo) è invece usato da chi sta andando via per dire a chi resta di "rimanere in pace". 

Un altro modo di dire è 안녕히 계십시오 (annyeonghi gyesibsio), di solito usato in contesti più formali.

Presentarsi:
Ormai abbiamo capito come salutare e dire come stai, ma cosa dobbiamo dire quando conosciamo qualcuno?

반갑습니다 (bangabseubnida) è il metodo più usato e formale come notate dalla desinenza. "반가하다" significa letteralmente "è un piace fare conoscenza". Da notare che "반가" è la parte invariabile quando aggiungiamo la desinenza.

반가워요 (bangaweoyo) è invece il modo di dire "piacere di conoscerti" quando si parla ad un coetaneo a livello informale alto.

Potremmo dire solo questo, ma sarebbe troppo poco, no? Visto che stiamo conoscendo qualcuno è opportuno dire anche il nostro nome. Ci sono vari modi per dire "Io mi chiamo", ne vedremo due.

Il primo è formale ed è con la forma: 저는 nome입니다 (jeoneun nome/ibnida) dove "저" (jeo) è il soggetto della frase, cioè io, in forma cortese e "는" ci fa capire chi sta facendo l'azione. Approfondiremo i modi di dire "io" in seguito, per ora ricordate che dovete usare questo pronome quando vi presentate con rispetto a qualcuno. Il vostro nome è sempre seguito da "입니다" ovvero il verbo essere. Letteralmente state dicendo "Io ... sono". Approfondiremo anche l'ordine delle parole in coreano, un passo alla volta!

Il secondo modo di dire come ci si chiama, sempre in formal form è "제 이름은 nome입니다" (je ireumeun nome/ibnida) dove "제" (je) vuol dire "mio" e "이름" (ireum) "nome", seguito dalla particella "은" (eun) che identifica che io sono il soggetto. Letteralmente è "Mio nome ... essere".

Altri modi per dire parole di saluti:
만나서 반가워요 = mannaseo bangaweoyo, "piacere di incontrarti".


Per oggi è tutto! Cercherò di postare la prossima lezione quanto prima, visto che sono più libera dagli esami. La prossima volta parleremo dei soggetti e dell'ordine delle varie parti delle frasi.

안녕 친구!


Nessun commento:

Posta un commento

I Have a Lover - Ep. 18-20

  Salve a tutti! Come già promesso, eccovi altri tre episodi di questo drama super lungo, "I Have a Lover".Ci eravamo lasciati ...