domenica 18 dicembre 2016

"Spotlight on":

Risultati immagini per Jeon Ji hyun 2016
Jeon Ji Hyun
o Gianna Jun, la Gianna Nazionale, nonché l’Hallyu Star protagonista di You who came from the star e non solo…

Conosciamola meglio…

Risultati immagini per Jeon Ji hyun 2016Nome d’arte internazionale: Gianna Jun
Nome d’arte Coreano: Jun Ji-Hyun (전지현)
Nome di Battesimo: Wang Ji-Hyun (왕지현)
Data di nascita: 30 Ottobre 1981
Luogo di nascita: Seoul
Altezza: 172cm
Professione: Attrice e Modella

Laureata presso l’Università Dongguk in teatro e filmografia, ha sposato il banchiere Choi Joon Hyuk, nipote del famoso disegnatore di hanbok Lee Young He e figlio dello stilista Lee Jung Woo, il 13 Aprile 2012 nel The Shilla Hotel a Seoul. Gli invitati erano più di 600, incluse le celebrità, gli amici stretti e la famiglia della star. Il 10 Febbraio 2016 ha dato alla luce il suo primogenito, un maschietto.

Cosa possiamo vedere di lei in Italiano

Film
Blood: The Last Vampire (distribuito nelle sale cinematografiche)
Il Ventaglio segreto (distribuito nelle sale cinematografiche)
The Berlin File a cura del DAFansub
The Thieves a cura del BakaGirlsFansub
My Sassy Girl a cura di: AsianWorld e DAFansub

Drama

The Legend of the Blue Sea a cura di: DramaMania e J-Otaku Fansub
My Love From the Star a cura di: Aja Aja Italian Fansub e J Otaku Fansub

Risultati immagini per Jeon Ji hyun awardsAwards
2016 Max Movie Awards
Migliore Attrice per Assassination
Miglior Attrice per "Assassination"
2015 (6° Award di Arte e Cultura Popolare Coreana)
Award del Presidente
Grand Prize per"My Love From the Star"
Miglior Attore/Attrice selezionato/a dai Registi per "My Love From the Star"
Award per migliore coppia per "My Love From the Star"
Grand Prize (Daesang)
Miglior Stile
2014 Korea Tourism Awards
Star of Korean Tourism
2014 (41° Korea Broadcasting Awards)
Miglior Attore/ Attrice per My love from the stars
2014 (3° APAN Star Awards)
Hallyu Star Awards
2013 (17° Puchon International)
Award scelto dai Registi per The Thieves
2001 (39° Daejong Awards)
Migliore Attrice e Popularity Award per My Sassy Girl
1999 (35° Baeksang Arts Awards)
Miglior Nuova Attrice per White Valentine
1999 SBS Drama Awards
New Star Award per Happy Together

Video Musicali

The beginning of love di Leon Lai
Hey Girl e Love of the Sun and the Moon di Jang -Hyuk
Love is always thirsty di Yumi

Jun Ji-hyun è ormai una top Hallyu Star a tutti gli effetti, ma prima di diventarlo ne ha fatta di gavetta.

Risultati immagini per Jeon Ji hyun debutRipercorriamo insieme la sua carriera

Sua madre e le amiche di sua madre la incoraggiarono fin da piccola a diventare modella o attrice vista la sua altezza e la sua figura filiforme. A 16 anni, grazie ad una compagna di scuola già modella che la notò fu presentata ad un fotografo. Col nome d’arte Jeon Ji-hyun iniziò la sua carriera da modella per la rivista Ecole nel 1997.
In un primo momento divenne nota come modella negli spot e come attrice TV. Sebbene il suo debutto come attrice sia avvenuto nel 1999 con White Valentine, la sua popolarità iniziò a crescere quando comparve negli spot della Samsung, My Jet e Printer. Il suo ballo e l’attitudine espressa la rese un’icona per gli adolescenti e i ventenni.
Nel 2000 recita ne Il Mare, film che sbanca I botteghini e che la consolida come astro nascente.
Ma fu nel 2001 con la commedia My Sassy Girl, campione d’incassi al botteghino, che Gianna viene consacrata come Hallyu Star sia in patria che in tutto il resto dell’Asia. Grazie all’enorme successo del film ottiene il titolo dai media di "Primo Amore della Nazione" per la sua naturale bellezza e per la sua immagine accattivante. La crescente popolarità le aprì le strade per così tanti nuovi ingaggi pubblicitari da essere etichettata come "CF Queen".
Con il film The Uninvited non riscosse molto successo e col successivo Windstruck la popolarità di Gianna iniziò a soffrire a causa degli eccessivi spot. Eppure in Giappone quest’ultimo film spopolò.
Fu poi la volta di Daisy girato con un suo collega di spot Jung Woo-sung e che attirò attenzione per le riprese svolte in Olanda e per il regista di Infernal Affairs Andrew Lau.
Nel 2006 è la volta del salto di qualità venendo scelta nel ruolo di Saya per il live action Blood: The Last Vampire, co-produzione internazionale che la porta ad Hollywood.
È in questa occasione che il suo nome si trasforma in Gianna Jun.
Nel 2008 lanciò la sua marca di jeans di lusso "Gianna by True Religion", la sua prima linea di moda incui si adoperò dal design alle decisioni riguardanti la vestibilità, il lavaggio e le decorazioni con gli accessori.
Per il film A Man Who Was Superman, Jun si tagliò i capelli. Trovandosi a recitare con un attore del calibro di Hwang Jung-min disse: "Sebbene di sicuro la fortuna sia coinvolta, penso che sia destino per un attore incontrare un “nuovo lavoro”. Il primo giorno in cui l’ho incontrato ho realizzato che ho molto da imparare da lui, non solo dalla sua recitazione, ma anche da lui come persona."
Nel 2010 sbarcò in Cina per recitare diretta da Wayne Wang al fianco dell’attrice Li Bingbing nel film Snow Flower and the Secret Fan, basato sull’omonimo romanzo bestseller di Lisa See. Fu allora che la fotografa Annie Leibovitz la immortalò per le copertina di Luglio dell’edizione Americana di Vogue, divenendo la prima attrice Coreana ad essere inclusa nella rivista di moda per eccellenza.
Nel 2012 col film The Thieves si impose nuovamente come attrice e il film divenne il secondo film più visto di sempre in Corea. Anche il 2013 non fece che aumentare la sua fama con il film The Berlin File diretta da Ryoo Seung-wan che la elogiò per le scene d’azione e per il dialetto Nord Coreano. Il film si rivelò un successo di pubblico e critica.
Questo suo successo sul grande schermo fece sì che venisse riaffermato il suo status di Attrice di un certo calibro.
Dopo 14 anni d’assenza dal piccolo schermo (la sit com Happy Together risaliva al 1999) tornò in TV con la fantasy romance My Love from the Star al fianco di Kim Soo-hyun. La serie fu un successo di ascolti e di tendenza nel campo della moda, del make-up e dei ristoranti. Dopo la pioggia di premi ricevuti per la sua performance Jun si ristabilì come leader delle Hallyu Star e arrivò al top della popolarità in tutta l’Asia.
Nel 2015, si riunì col regista di The Thieves per girare Assassination, film campione d’incassi e risultante il settimo più visto di sempre in Corea.
Nel gennaio 2016, la CJ E&M hanno acquistato la sua agenzia Culture Depot. In questo stesso anno si è piazzata all’8° posto su Korea Power Celebrity 40, una lista compilata dalla rivista Forbes Korea; è stata la seconda volta consecutiva a piazzarsi tra i primi 10 (nel 2015 si era piazzata al 4° posto).
Attualmente è in onda sulla SBS il drama The Legend of the Blue Sea, scritto dall’autrice di My Love From The Stars, che la vede protagonista con Lee Min-ho.

Risultati immagini per Jeon Ji hyun 2009Ancora qualche dettaglio a proposito di…

Questioni legali
Jun, insieme ad altre sei star coreane (Jung Woo-sung, Kim Sun-a, Jo In-sung, Ji Jin-hee, Cha Tae-hyun e Yang Jin-woo), hanno citato in giudizio la rivista Screen nel 2006 per aver usato ai fini commerciali delle loro foto senza permesso. La Corte ha deciso nel 2007 una pena pecuniaria dai 5 ai 15 milioni di Won per avere infranto i diritti pubblicitari.
Nel 2009 la polizia scoprì che la scheda del cellulare di Jun era stata clonata illegalmente ad opera della sua stessa agenzia per controllare ogni aspetto della sua vita. Nonostante lo scandalo decise di estendere comunque il contratto con l’agenzia di un anno. Tuttavia successivamente si scoprì anche che il CEO dell’agenzia aveva aperto un conto, destinato ai traffici illeciti, a nome di Jun. Per tutte le malefatte i responsabili hanno pagato.
Nel 2011 ha creato una sua agenzia, la J&Co. Entertainment, rinominata in seguito Culture Depot.

Immagine correlataIntervista con Gianna

Di solito hai recitato sempre in commedie, film romantici o fantastici, ma poi hai partecipato in BLOOD: THE LAST VAMPIRE. Eri alla ricerca di un ruolo diverso e di un genere diverso come l’horror o l’azione?

“Le porte sono sempre aperte per gli attori. Sono piuttosto aperta ad ogni genere di flim e mi reputo molto fortunata per le opportunità che mi vengono date. Con Blood ho avuto modo di far pratica anche di arti marziali e di scene d’azione attaccata ai fili, non senza incidente, ma per fortuna sono stati lievi.”

Recitare in una lingua diversa dal coreano, sia essa inglese o cinese risulta complicato per te?

“Risulta complicato trasmettere i sentimenti del personaggio in una lingua straniera, ma a furia di esercitarmi sono stata gradualmente in grado di migliorare ottenendo buoni risultati.”

Qual è la cosa più importante che hai imparato quando hai girato Blood: The Last Vampire?

“È stata una grande opportunità per me di imparare qualcosa di nuovo su me stessa. Dato che non c’erano pensieri preformati, pregiudizi o immagini di me precostituite, sono stata in grado di acquistare moltapiù sicurezza in me stessa. È stato come dipingere il mio stesso colore su un lenzuolo bianco!”

Al termine delle riprese di un progetto ti senti esausta?

“Stranamente mi sento molto più carica quanta più energia ci ho speso. Quando terminavo un progetto avvertivo la solitudine e per questo mi buttavo a capofitto in un altro progetto, ma crescendo ho capito che il lavoro non è tutto…per quanto mi piaccia.”

Hai recitato ne “Il mare”, una commedia romantica che trascende il tempo, di cui è stato fatto un remake in America: La casa sul lago del tempo. L’hai visto? Che ne pensi?

“Si. Mi è sembrato nuovo e molto diverso dall’originale. Ma sono stata felice che un film coreano sia stato riconosciuto e riproposto ad Hollywood. Lo stesso è successo per My Sassy Girl. Gli originali sono sempre i migliori, quindi… non penso di dover aggiungere altro.”

Risultati immagini per gianna jun smileAver interpretato il ruolo da protagonista in You Who Came From The Stars le ha consentito di spopolare ancora di più. Il suo coprotagonista, Kim Soo Hyun ha detto di lei: “Penso che per lei l’aver interpretato questo ruolo in YWCFTS sia stato destino.”
Ti sei ritrovata in quel personaggio?

“C’è stato un momento in cui mi sono sentita simile a Cheon Song Yi: quando Do Min Joon porta due contenitori con l’udon per me e mi dice che qualcuno le ha portate per me e che me le stava solo consegnando. In realtà in quella scena stavo interpretando qualcuno che ha tanta fame, perciò quando Do Min Joon mi cponsegna l’udon ero molto felice. Non so se ricordate la scena in cui prendo i contenitori con l’udon, vado in cucina e li verso nella ciotola. Ebbene quel dettaglio è molto simile a quello che accade nella mia vera vita. Sono davvero una persona che ama mangiare.”

Ha detto di Kim Soo Hyun: “Penso che Kim Soo Hyun sia la versione coreana di Leonardo Di Caprio. Riesce a trasformarsi in un giovane uomo con lo charm da ragazzino così come in un uomo molto virile. Riesce anche ad esprimere tristezza anche quando sorride. Penso che gli si addicano molto i ruoli di personaggi che sono spiriti liberi o ruoli di personaggi carismatici. Sono stata io a raccomandarlo per il ruolo di Zampano in The Thieves. Ho riconosciuto in lui la capacità di trasmettere tantissime cose recitando solo con gli occhi. E penso che sia stato grazie a lui se la storia d’amore tra Yenicall e Zampano sia diventata molto eccitante, viva e dinamica.”

Kim Soo Hyun ha detto di lei: “La personalità di Ji Hyun è molto solare nella vita reale e l’atmosfera che si crea sul set quando c’è lei è davvero ottima. Illumina il set, davvero. Tutto lo staff è entusiasta di lavorare con lei. E per quanto riguarda me il solo guardarla mi fa concentrare di più sulla recitazione e anche per le scene romantiche è capace di farmi focalizzare su di esse con estrema facilità. È davvero una grande attrice.”

Cos’è che ti rende più felice?

“Quando non sono una celebrità. A volte vorrei maturare di più, ma ci sono anche volte in cui sono molto soddisfatta di essere così come sono, semplicemente me stessa.”

Cosa sceglieresti tra: Purezza, salute, gentilezza e sensualità?

“Salute in primis, decisamente. Per secondo sensualità…ma forse affermando questo nessuno crederà alla mia prima risposta…”

Immagine correlataPer gli appuntamenti romantici consigli di andare al cinema?

“Si, è un ottimo luogo per darsi appuntamento. Anch’io ci vado.”

E indossi un cappello quando ci vai?

“Già… Ma in realtà non devo più nascondermi. Ormai sono sposata.”

Sei cambiata col tempo?

“Si. Prima ero molto più accorta a come mi comportavo e a cosa dicevo, ora non è più così. Si vede che sono maturata e invecchiata, eheh. Resto comunque una persona ottimista e solare.”

Cosa speri di trasmettere ai telespettatori che ti guardano?

“Spero solo che si rallegrino quando mi vedono. Quando recito cerco sempre di non mostrarmi esausta anche quando mi risulta difficile. Recitando ho imparato una cosa: far sorridere qualcuno è una gioia preziosa. Come me stessa non riesco a far ridere le persone, ma con il personaggio di Cheon Song Yi ci sono riuscita.”

Come combatti la pressione derivante dall’essere una celebrità?

“Non si tratta solo della pressione da star, ma anche di quella da persone comuni. Cerco sempre di combatterle rilassandomi completamente.
Ogni volta che vengo messa sotto pressione perché devo fare bene qualcosa ho sempre fatto del mio meglio per restare calma e composta.
Per esempio mentre recitavo la parte di Cheong Song Yi ho sentito la pressione di dover mostrare qualcosa di diverso per la fine del drama. Ho anche pensato di dover fare almeno una cosa buffa per episodio. Recitare la parte di qualcuna che è completamente diversa dal proprio io mi ha fatta sentire come se stessi davvero recitando. Certo non va bene se un ruolo finisce per sembrare innaturale, ma devo dire che tutto sommato è stato il ruolo col quale mi sono sentita più a mio agio.

Hanno detto della sua bellezza

L’attore Ha Jung Woo ha osservato: "Non solo ha un bel viso e un bel personale, ma c’è anche un amorevole e affascinante senso dell’umorismo in lei. Ecco qual è la magica essenza della sua bellezza.”

Quando senti la parola bello/a a cosa pensi?

“Quando penso o sento alla parola Bello/a mi viene in mente mia madre, ogni volta.”

Risultati immagini per jeon ji hyun short hairPorti i capelli lunghi per un motivo in particolare?

“No, è solo che per un’attrice avere i capelli lunghi è più comodo.”

Ti piacerebbe fare carriera ad Hollywood?

“È il sogno di tutti gli attori e attrici! Farò del mio meglio qualora me ne sia data la possibilità.”

Che tipi di film o che film ti piacciono?

“Mi piacciono quelli che fanno riflettere, come Gran Torino o i film di Woody Allen.”

Credi nel soprannaturale?

“Credo più nel potere del pensare positivo piuttosto che al soprannaturale.”

Che tipo di ruolo ti piacerebbe interpretare in futuro, se ne avessi la possibilità?

“Qualsiasi ruolo in cui possa esprimere le emozioni dell’età che ho. Ruoli che si confacciano alla mia età e qualsiasi tipo di film di cui mi piaccia il copione e il contenuto.

Sai di essere una diva? E come tale temi d’invecchiare?

“Non ho mai pensato di essere speciale. Se la pensi in questo modo sei destinato a restar solo. Perciò ho sempre cercato di non farmi prendere da questi tipi di pensieri. Non temo di invecchiare o delle rughe. È possibile, anzi, che potrò fare molte più cose di quante non ne faccia ora, chi vivrà vedrà.”

E infine…

5         Curiosità su Gianna

Risultati immagini per jeon ji hyun baby 
1.Jeon Ji Hyun è una persona molto organizzata e segue una routine ferrea. Ogni giorno si sveglia presto e fa ginnastica.

2.La combinazione di bellezza e stile ha contribuito a renderla una vera e propria icona. Il drama YWCFTS ha creato il “fenomeno Cheon Song Yi.” Qualsiasi articolo indossato da Cheon Song Yi nel drama è diventato prodotto di grido ed è andato sold out in tutta l’Asia: dal rossetto (sono risultati più di 2500 i rossetti YSL “Rouge Pur Couture No. 52 Rosy Coral” venduti in soli dieci giorni) alle minigonne, dalle borse agli stivali agli anelli… qualsiasi cosa indossasse Cheon Song Yi le donne hanno fatto a gara ad averla. Ed in questo modo Jeon Ji Hyun è diventata una icona della moda nota in tutto il mondo.  
“Abbiamo avuto un team di stilisti di talento all’opera. Ci siamo deliziati a scegliere gli abiti giusti per il personaggio e ciò che ci ha aiutati di più è stata la personalità del personaggio. Ci ha consentito di scegliere le mise dei nostri sogni. Dopo ogni 2 episodi dovevamo provare tutti gli outfit con ogni tipo di accessorio. Siamo stati molto attenti e scrupolosi nella scelta degli accostamenti, ma ci siamo anche divertiti molto a lavorare insieme.”

Risultati immagini per jeon ji hyun short hair3.Da bambina sognava di fare l’assistente di volo, ma dopo l’esperienza in aereo rinunciò all’idea.

4. Gianna è stata la prima star asiatica a comparire sulle copertine di ELLE.

5. Jun è risultata nel 2014 l’attrice più pagata in quel di Corea e la quarta tra attori e attrici Coreani.  Nel 2016 ha bissato il primato.











E detto ciò non mi resta che salutarvi augurandovi una buona domenica!
Al prossimo spotlight!
alclea

Immagine correlata
Grazie a tutti per seguirci <3
P.S. Se avete un attore/attrice in mente di cui vorreste saperne di più sarò ben lieta di accontentarvi...chiedete e vi sarà dato ^-^

P.P.S. Se volete condividere con me i vostri pareri in merito alla rubrica o in merito a questo spotlight nello specifico siete i benvenuti. Suggerimenti o critiche per migliorarci sono sempre ben accetti.

Nessun commento:

Posta un commento

I Have a Lover - Ep. 18-20

  Salve a tutti! Come già promesso, eccovi altri tre episodi di questo drama super lungo, "I Have a Lover".Ci eravamo lasciati ...